Home
  Modifiche Console
  Game boy
  Mame
  Mp3
  Pc
  Psx
  Ps2
  Psp
  Master systems
  Megadrive
  Snes
  Nintendo DS
  Nintendo WII
  Xbox
  Xbox 360
  Trucchi-codici
  Emulatori - Roms
  Suonerie
  Gif animate
  Scambio link
  About
  Mappa del sito


  
Tot. visite:



Megadrive

megadrive

Megadrive 2

megadrive 2

Dati tecnici

CPU: Motorola M68000, 16-bit @ 7.67MHz
Risoluzione: 320 x 224 pixels
Color Palette: 512, max 64 colori su schermo contemporaneamente
Massimo numero di sprites su schermo: 80
Sound: Yamaha YM2612 con canali 6 FM + PSG Sound con 4 canali
Sound CPU: Z80a @ 3.58MHz

Cenni storici

Il Megadrive è stato lanciato da Sega nel 1988 in Giappone e nei successivi due anni ha raggiunto prima gli Stati Uniti e poi l' Europa. Questa macchina ha fatto registrare sicuramente il più grosso successo Sega nel mercato delle console. Il mondo dei videogiochi casalinghi è infatti dominato ancora dall' ormai vetusto Nintendo Nes quando Sega, con due anni e mezzo di anticipo rispetto alla concorrenza, lancia sul mercato la prima console 16-bit della storia. Inutile dire che il Megadrive vende benissimo.

Quando lo SNES fa la sua comparsa sul mercato, Sega lancia il primo, mitico Sonic che gli permette di resistere all'attacco Nintendo con il suo Super Mario World. Negli Stati Uniti, dove viene ribattezzato Genesis, ha un ottimo successo anche grazie agli ottimi titoli sportivi che da subito compaiono su questa macchina, per esempio la serie EA Sport.

Visto il successo del Megadrive, Sega ha tentato a varie riprese di prolungargli la vita con vari add-on: nel '92 lancia il Mega CD e nel '94 il 32x.

Il MegaCD è un lettore di CD-rom 1x che contiene anche hardware aggiuntivo e che dovrebbe permettere al Megadrive un miglioramento grafico notevole, purtroppo il costo di questa periferica è elevato e il supporto molto spesso si riduce a titoli quasi uguali alla controparte su cartuccia, salvo per le colonne sonore migliori e la presenza di un'introduzione animata. Un altro problema del Mega CD sono i molti giochi basati sul FMW sviluppati per questa piattaforma, che spesso hanno un'interattività veramente ridotta.

Il 32x invece è, secondo molti, quello che doveva essere il Saturn in origine, prima del cambiamento del progetto. La console si inserisce nello slot cartucce del Megadrive. L'hardware del 32x è praticamente un Saturn dimezzato e senza lettore CD, la potenza della console non è quindi entusiasmante, soprattutto considerato il fatto che, nonostante abbiano un prezzo maggiore, i suoi rivali sono Saturn e Playstation, nettamante più spettacolari in termini grafici. Comunque all'inizio l'add-on vende abbastanza bene, anche grazie alla prima line-up di titoli veramente notevole: Virtua Racin Deluxe, Doom e Star Wars:arcade. Purtroppo il supporto, soprattutto quello della casa madre Sega, impegnata a far decollare il Saturn, viene presto a mancare e il 32x si rivela una meteora del panorama videoludico.

L'insuccesso dei due add-on visti sopra è ulteriore riprova del fatto che una console è vista dal pubblico come fine a se stessa senza necessità di upgrade vari. Sempre basato sull'hardware dell'inossidabile Megadrive è il Nomad, una console portatile dai molti pregi ma non esente da qualche difetto. Fattori positivi possono essere il parco titoli a disposizione di questa console (essendo compatibile con i molti giochi prodotti per Megadrive), la qualità grafica, i sei pulsanti e la possibilità di collegare la console ad una tv e la possibilità di attaccarci due joypad: praticamente un Megadrive! I problemi sono rappresentati dal consumo mostruoso di batterie, dalle dimensioni e dal peso, difetti purtroppo abbastanza pesanti per un portatile.


Scarica emulatori e roms del megadrive